CDT

Lo scorso 11 gennaio scrivevo, su queste pa­gine, che, malgrado l’opposizione di sinistra e liberali, a Vacallo abbiamo ab­bassato il moltiplicatore 2011 dal 95% al 90%. Scrivevo anche: «Nonostante che le Cassandre prevedessero tracolli, il 2011 do­vrebbe essersi chiuso con i conti in pareggio o, più probabilmen­te, in attivo; i servizi alla popo­lazione sono stati regolarmente erogati, gli ammortamenti pre­visti sono stati effettuati e i citta­dini avranno avuto qualche fran­co in più in tasca». In effetti i con­ti si sono chiusi, come da noi am­piamente previsto, con un attivo di circa 140.000 franchi che sa­rebbero stati 250.000 se il Muni­cipio non avesse deciso di desti­nare 111.000 franchi d’utile d’esercizio per azzerare il deficit dell’azienda acqua potabile chepoteva essere annullato anche con un aumento della tassa di consumo. Ancora il 14 novem­bre, il Municipio prevedeva 100.000 franchi di deficit per il 2011; previsione errata, quindi, di circa 350.000 franchi a sole 6 settimane dalla chiusura del­l’esercizio.
Un ente pubblico ha il compito di chiudere i conti almeno in pa­reggio. Avessimo mantenuto il moltiplicatore al 95%, come vo­levano liberali e sinistra, avrem­mo tolto «abusivamente» dalle tasche dei cittadini altri 400.000 franchi. Dunque la legge è stata ampiamente rispettata, i servizi ai cittadini sono stati erogati, ab­biamo lasciato loro nel borsello qualche franco in più e, ciliegi­na sulla torta, abbiamo fatto un utile interessante. In questi quat­tro anni di legislatura, da quan­do il gruppo Lega-UDC-Indipen­denti ha un municipale e cinque consiglieri comunali, i conti si so­no sempre chiusi in attivo; certo non siamo così presuntuosi da volercene accaparrare tutto il merito; ma andando a spulcia­re i verbali del Consiglio comu­nale si potrà verificare come ab­biamo soppesato con cura la ne­cessità o meno di spendere ogni franco e ora constatiamo come il Municipio stia molto più at­tento a limare, laddove possibi­le, i crediti richiesti al legislativo per evitare di incorrere nelle ri­mostranze del nostro gruppo. Le elezioni si avvicinano e, se i cit­tadini di Vacallo ci rinnoveran­no la fiducia, magari assegnan­doci qualche seggio in più, fare­mo tutto il possibile per soddi­sfare ancor meglio le aspettative della popolazione.